Internet Corporation for Assigned Names and Numbers

Policy per la risoluzione di controversie sui nomi di dominio uniformi

Policy adottata il: 26 agosto 1999
Documenti d'implementazione approvati: 24 ottobre 1999

Questo documento è stato tradotto in diverse lingue solo a scopo informativo. Il testo ufficiale e valido (in lingua inglese) è disponibile all'indirizzo seguente: http://www.icann.org/en/dndr/udrp/policy.htm

Note:

1. Al momento, questa policy è in vigore. Visitare il sito www.icann.org/udrp/udrp-schedule.htm per il programma d'implementazione.

2. Questa policy è stata adottata da tutti i registrar accreditati con ICANN. È stata adottata anche da alcuni gestori di dominio di primo livello dei codici Paese (p.es. .nu, .tv, .ws).

3. La policy si applica fra il registrar (o un'altra autorità di registrazione, nel caso di un dominio di primo livello del codice Paese) e il suo cliente (il titolare del nome di dominio o chi lo registra). Pertanto, la politica utilizza "noi" e "il nostro" per riferirsi al registrar, e "voi" e "il vostro" per il titolare del nome di dominio.


Policy per la risoluzione di controversie sui nomi di dominio uniformi

(Come da approvazione ICANN del 24 ottobre 1999)

1. Scopo. Questa policy per la risoluzione delle controversie sui nomi di dominio uniformi (d'ora in poi "policy") è stata adottata dalla Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (società di Internet per i nomi ed i numeri assegnati o "ICANN"), è inserita come riferimento nel vostro contratto di registrazione, e definisce i termini e le condizioni in merito ad una controversia fra voi e qualsiasi altra parte diversa da noi (il registrar) in merito alla registrazione e all'utilizzo di un nome di dominio di Internet da voi registrato. Le azioni legali relative al paragrafo 4 di questa policy saranno condotte in base alle regole della policy per la risoluzione delle controversie sui nomi di dominio uniformi (d'ora in poi "regole della procedura"), che possono essere consultate all'indirizzo http://www.icann.org/en/dndr/udrp/uniform-rules.htm, e alle regole supplementari di risoluzione delle controversie amministrative scelte dal provider di servizi.

2. Le vostre dichiarazioni. Richiedendo di registrare un nome di dominio, o chiedendoci di conservarne o rinnovarne una registrazione, con la presente dichiarate e garantite: (a) che le affermazioni da voi effettuate nell'accordo di registrazione sono complete e precise, (b) che, a vostra conoscenza, la registrazione del nome di dominio non interferisce o vìola in altro modo i diritti di nessun'altra terza parte, (c) che non state registrando il nome di dominio per scopi illegali e (d) che non utilizzerete intenzionalmente il nome di dominio per violare una qualsiasi legge o regolamento vigente. È vostra responsabilità determinare se la registrazione del vostro nome di dominio infranga o violi i diritti di qualcun altro.

3. Annullamenti, trasferimenti e modifiche. Noi annulleremo, trasferiremo o applicheremo delle modifiche alle registrazioni del nome di dominio soltanto nelle seguenti circostanze:

a. in base alle norme del paragrafo 8, il ricevimento da parte nostra di istruzioni elettroniche o scritte da parte vostra (o da un soggetto da voi autorizzato) che autorizzino tale azione;

b. il ricevimento da parte nostra di un'ingiunzione espressa da un tribunale ordinario o da un arbitrato della corretta giurisdizione che richieda tale azione;

c. la ricezione da parte nostra della decisione di un comitato amministrativo che richieda tale azione nell'ambito di un qualsiasi tipo di azione legale amministrativa in cui voi siate parte in causa e che sia stato condotto seguendo questa politica o una sua versione più recente purchè adottata da ICANN. (vedere il paragrafo 4(i) e (k) riportato di seguito.)

È possibile per noi anche annullare, trasferire o applicare delle modifiche alla registrazione del nome di dominio in base ai termini del vostro accordo di registrazione, o per qualsiasi altra esigenza legale.

4. Azioni legali amministrative obbligatorie.

Questo paragrafo definisce il tipo di controversie per cui è necessario sottostare ad azioni legali amministrative obbligatorie. Queste azioni saranno condotte prima dell'azione di uno dei provider di servizi di risoluzione delle controversie amministrative elencato all'indirizzo http://www.icann.org/en/dndr/udrp/approved-providers.htm (in seguito, "Provider").

a. Controversie applicabili. Dovrete necessariamente sottostare ad un'azione legale amministrativa obbligatoria nel caso in cui una terza parte (il "querelante") rivendichi al corretto provider, in conformità con le regole di procedura, che:

(i) il vostro nome di dominio sia identico o simile in maniera fuorviante ad un marchio registrato o ad un marchio depositato di servizio di cui il querelante possiede i diritti; e

(ii) non avete alcun diritto o interesse legittimo riguardo al nome di dominio; e

(iii) il vostro nome di dominio è stato registrato e viene utilizzato in cattiva fede.

Nell'azione legale amministrativa, il querelante deve dimostrare la sussistenza di tutti e tre questi elementi.

b. Prova di registrazione ed utilizzo in cattiva fede. In base al paragrafo 4(a)(iii), le seguenti circostanze, se rilevate dal consiglio, saranno prova di registrazione ed utilizzo di un dominio in cattiva fede:

(i) nel caso appaia evidente la vostra volontà di registrare o di acquistare il nome di dominio al preciso scopo di rivenderlo, noleggiarlo o trasferirne la registrazione al querelante, che è titolare del marchio registrato o del marchio depositato di servizio, oppure ad un concorrente del querelante, per un corrispettivo superiore alle vostre spese documentate per il nome di dominio in questione; oppure

(ii) avete registrato il nome di dominio per impedire al titolare di un marchio registrato o di un marchio depositato di servizio di utilizzare tale marchio in un nome di dominio, a patto di aver messo in atto un comportamento di questo tipo; oppure

(iii) avete registrato il nome di dominio principalmente per danneggiare l'attività economica di un concorrente; oppure

(iv) utilizzando il nome di dominio, avete intenzionalmente tentato di attrarre, per ottenere guadagni economici, gli utenti Internet al vostro sito Web o a qualsiasi altro elemento online. A tale scopo avete creato una somiglianza fuorviante con il marchio del querelante in merito alla sorgente, alla sponsorizzazione, all'affiliazione, oppure all'approvazione del vostro sito web (o di un luogo o di un prodotto/servizio sul vostro sito Web o di un luogo online).

c. Come dimostrare le proprie ragioni e legittimi interessi nel nome di dominio in risposta ad una denuncia. Nel ricevere una denuncia, per determinare il modo con cui preparare la propria risposta è necessario fare riferimento alparagrafo 5 delle regole di procedura. Nel caso in cui, dopo aver valutato tutte le prove presentate, il consiglio riscontrasse l'effettività di una delle seguenti circostanze, dovrete dimostrare le vostre ragioni o interessi legittimi nei confronti del nome di dominio seguendo i propositi delparagrafo 4(a)(ii):

(i) il vostro utilizzo (o il vostro tentativo dimostrabile di utilizzo), prima che la controversia vi sia notificata, del nome di dominio o di un nome corrispondente al nome di dominio in congiunzione con un'offerta in buona fede di beni e di servizi; oppure

(ii) voi (come individuo, attività produttiva o altra organizzazione) siete noti grazie al vostro nome di dominio, anche se non avete acquistato alcun diritto di marchio registrato o marchio depositato di servizio; oppure

(iii) state facendo un legittimo utilizzo non commerciale e corretto del nome di dominio, senza alcuna volontà di ottenere guadagni economici, di fuorviare i consumatori o di infangare il marchio registrato (o depositato di servizio) in discussione.

d. Scelta del provider. Il querelante dovrà scegliere il provider fra quelli approvati da ICANN, sottoponendo la denuncia al provider in questione. Il provider scelto si occuperà della gestione dell'azione legale, con l'esclusione dei casi di unificazione illustrati nelparagrafo 4(f).

e. Avvio di azione legale e processi, e nomina di una commissione amministrativa. Le regole di procedura descrivono il processo per avviare e condurre un procedimento, per nominare una commissione atta a deliberare in merito alla disputa (d'ora in poi "commissione amministrativa").

f. Unificazione. Nel caso in cui sussistano più controversie fra voi ed un querelante, è possibile per le parti presentare un'istanza atta ad unificare le controversie, prima dell'azione di una singola commissione amministrativa. Questa richiesta d'istanza dovrà essere indirizzata alla prima commissione amministrativa nominata, in modo da poter dare udienza alla controversia pendente fra le parti. Questa commissione amministrativa può eseguire l'unificazione prima di qualsiasi disputa (o di tutte le dispute del genere) a sua esclusiva discrezione, a patto che le dispute in procinto di unificazione siano regolate da questa politica o da una versione recente di quella adottata da ICANN.

g. Tariffe. Qualsiasi tariffa richiesta da un provider in relazione ad una qualsiasi disputa (prima dell'intervento di una commissione amministrativa conforme a questa politica) dovrà essere pagata dal querelante, con l'esclusione dei casi in cui voi scegliate di aumentare da uno a tre il numero dei membri della commissione amministrativa, come specificato nel paragrafo 5(b)(iv) delle regole di procedura. In questo caso, tutte le tariffe saranno suddivise in maniera equa fra voi ed il querelante.

h. Il nostro coinvolgimento nei procedimenti amministrativi. Non partecipiamo e non parteciperemo all'amministrazione o alla condotta di qualsiasi procedimento in atto prima che sia indetta una commissione amministrativa. Inoltre, non saremo responsabili di qualsiasi decisione presa dalla commissione amministrativa.

i. Risarcimenti. I risarcimenti a favore di un querelante che persegue una qualsiasi azione legale saranno limitati alla richiesta di cancellazione del vostro nome di dominio o al trasferimento al querelante della relativa registrazione.

j. Notifica e pubblicazione. Il provider dovrà informarci di qualsiasi decisione presa dalla commissione amministrativa in relazione al nome di dominio che avete registrato presso di noi. Qualsiasi decisione legata a questa politica sarà pubblicata integralmente su Internet, con l'esclusione dei casi in cui una commissione amministrativa definisca eccezionalmente di modificare parte delle proprie decisioni.

k. Disponibilità delle azioni legali. Le azioni legali amministrative obbligatorie evidenziate nel paragrafo 4 non impediranno a voi o al querelante di rinviare la disputa ad un tribunale o a una giurisdizione competente, allo scopo di conseguirne una risoluzione indipendente prima che siano avviate o che siano concluse le azioni amministrative obbligatorie. Nel caso in cui una commissione amministrativa decidesse l'annullamento o il trasferimento della vostra registrazione di nome di dominio, attenderemo dieci (10) giorni lavorativi (calcolati nel luogo in cui si trova il nostro ufficio principale) dal ricevimento dell'informazione da parte del corretto provider, prima di applicare la decisione della commissione amministrativa. A questo punto, metteremo in atto tale decisione, a meno di non ricevere da voi, entro dieci (10) giorni lavorativi, una documentazione ufficiale (come ad esempio la copia della denuncia vidimata da un cancelliere del tribunale) che sancisca l'avvio da parte vostra di un'azione legale contro il querelante, nella giurisdizione in cui questi ha richiesto giudizio in base alparagrafo 3(b)(xiii) delle regole di procedura. (In generale, tale giurisdizione può essere il luogo in cui si trova il nostro ufficio principale o il vostro indirizzo presente nell'archivio del Whois. Per ulteriori informazioni, consultare i paragrafi 1 e 3(b)(xiii) delle regole di procedura). Nel caso ricevessimo tale documentazione entro dieci (10) giorni lavorativi, non metteremo in atto la decisione della commissione amministrativa, e non eseguiremo ulteriori azioni fino a quando non riceveremo: (i) prove soddisfacenti dell'avvenuta risoluzione fra le parti; (ii) prove soddisfacenti sul fatto che la vostra azione legale sia stata ritirata o rigettata; oppure (iii) la copia di un ordine di tale tribunale che indichi il ritiro della vostra azione legale o che stabilisca che voi non abbiate il diritto di continuare ad utilizzare il vostro nome di dominio.

5. Altre dispute e controversie legali. Tutte le altre dispute fra di voi e altre parti (purché diverse da noi), relative alla registrazione del vostro nome di dominio e che non sono state condotte in base ai provvedimenti sanciti dalle azioni legali amministrative obbligatorie secondo il paragrafo 4, saranno gestite (fra voi e le altre parti) da un qualsiasi altro tribunale, arbitrato o procedimento esistente.

6. La nostra implicazione nelle dispute. Non parteciperemo in qualsiasi tipo di disputa fra voi e qualsiasi altra parte (purchè diversa da noi) in materia della registrazione e dell'utilizzo del vostro nome di dominio. Non dovrete nominarci come parte né inserirci in qualsiasi altro tipo di procedimento. Nel caso in cui venissimo citati come parte in causa di qualsiasi procedimento, ci riserviamo il diritto di utilizzare il tipo di difesa che riterremo opportuna, e di intraprendere qualsiasi azione necessaria a difendere i nostri interessi.

7. Preservare lo status quo. Noi non annulleremo, trasferiremo, attiveremo, disattiveremo o cambieremo in altro modo lo stato di qualsiasi registrazione di nome di dominio sottoposta a questa politica, con l'esclusione dei casi indicati dal suddetto paragrafo 3.

8. Trasferimenti durante una disputa.

a. Trasferimenti di nome di dominio verso un nuovo titolare. Non potrete trasferire la registrazione del vostro nome di dominio ad un altro titolare: (i) durante un procedimento amministrativo in conformità al paragrafo 4 o per un periodo di quindici (15) giorni lavorativi (calcolati nel luogo in cui si trova il nostro ufficio principale) dopo la conclusione di tale procedimento; oppure (ii) durante un procedimento legale in corso o un arbitrato relativo al vostro nome di dominio, a meno che la parte (o colui verso il quale la registrazione di nome di dominio sta per essere trasferita) concordi, per iscritto, di vincolarsi alla decisione presa dal tribunale o dall'arbitro. Ci riserviamo il diritto di annullare qualsiasi trasferimento di registrazione di nome di dominio ad un altro titolare eseguita in aperta violazione di questo sotto paragrafo.

b. Cambio dei registrar. Non è possibile trasferire la registrazione del proprio nome di dominio ad un altro registrar durante lo svolgimento di un procedimento amministrativo conforme al paragrafo 4, o per un periodo di quindici (15) giorni lavorativi (calcolati nel luogo del nostro ufficio principale) dopo la conclusione di tale procedimento. È invece possibile trasferire la sola gestione della propria registrazione di nome di dominio ad un altro registrar durante il corso di un'azione legale o un arbitrato, a patto che il nome di dominio da voi registrato con noi continui ad essere soggetto ai procedimenti in atto contro di voi nel rispetto dei termini di questa politica. Nel caso in cui trasferiate a noi la registrazione di nome di dominio durante un'azione legale o un arbitrato, tale disputa dovrà rimanere soggetta alla politica di disputa di nome di dominio del registrar, da cui la registrazione del nome di dominio è stata trasferita.

9. Modifiche alla politica. Con il permesso di ICANN, ci riserviamo il diritto di modificare questa politica in ogni momento. Pubblicheremo la nostra politica aggiornata all'indirizzo <URL> almeno trenta (30) giorni solari prima che essa diventi effettiva. A meno che questa politica non sia stata già citata dalla presentazione di una denuncia ad un provider, caso in cui la versione della politica in atto al momento della citazione sarà a voi applicata fino alla conclusione della disputa, tutte le modifiche saranno vincolanti per voi nel rispetto di qualsiasi disputa di registrazione di nomi di dominio, sia che siano state sollevate in precedenza o in seguito all'effettiva data della nostra modifica. Nel caso proponiate un'eccezione nei confronti di una modifica applicata a questa politica, l'unico risarcimento possibile a vostro favore sarà l'annullamento della registrazione del nome di dominio presso di noi, a patto che non abbiate diritto al risarcimento di qualsiasi tariffa a noi corrisposta da parte vostra. La versione aggiornata della politica sarà applicabile a voi fino a quando non annullerete la vostra registrazione di nome di dominio.

Stay Connected

  • News Alerts:
  • Newsletter:
  • Compliance Newsletter:
  • Policy Update: